Feci e cacca verde in bambini e neonati: dobbiamo preoccuparci?

Scritto da Redazione il

Il colore delle feci, soprattutto nel neonato, è uno degli elementi che spesso allarma i genitori: come spiegheremo, la “cacca verde” è invece un fenomeno quasi sempre normale

Le feci verdi nel bambino

“Dottore, quando ho cambiato il pannolino a mio figlio, ho visto feci di colore verde! Mi devo preoccupare?”.  No mamme, state tranquille!

Il colore delle feci soprattutto  nei primi mesi di vita è molto  variabile, e non solo da bambino a bambino, ma molto spesso nello stesso bambino anche da giorno a giorno (o addirittura da scarica a scarica!).

Quel colore verdastro che tanto spesso troviamo nel pannolino dipende solitamente dalla presenza di bile nelle feci. La bile è una sostanza normalmente prodotta dal fegato, che nei bimbi molto piccoli può essere emessa nelle feci senza che ciò debba indurre preoccupazione.

Se il vostro piccolo non è stato ancora svezzato, considerate che è un fenomeno comune sia nei bambini allattati al seno che in quelli  che assumono latte in formula, ma è comunque normale in entrambi i casi.

In alcuni casi poi, soprattutto quando c’è diarrea, l’accelerato passaggio di cibo e bile attraverso l’intestino fa si che le feci si colorino di verde

Infine la “cacca verde”  può dipendere da alcuni cibi assunti che dopo essere stati digeriti assumono un colore verdastro.

Ma allora quando preoccuparsi se le feci sono verdi?

Come sempre, un bambino va guardato nel suo insieme.  Se la comparsa di feci verdi si accompagna a febbre, diarrea, dolori addominali o stato di malessere generale, allora una visita pediatrica potrebbe essere necessaria.

In ultimo, fate attenzione a non confondere feci di colore verde con feci di colore nero: in questo caso (a meno che vostro figlio non stia assumendo ferro) il colore delle feci potrebbe essere indicativo di sanguinamento dello stomaco o dell’intestino.

Anche le feci di colore bianco o molto chiare, in particolare nel bambino nei primi 2 mesi di vita, devono essere attentamente valutate da un pediatra perché possono essere spia di rare patologie del fegato.

Se hai altre domande sull'argomento, visita la sezione "Chiedi al Pediatra"! I nostri Pediatri saranno felici di chiarire i tuoi dubbi!

 

Condividi l'articolo

Seguici su Facebook

Tutti i contenuti degli articoli pubblicati in questo sito e le risposte dei medici alle domande degli utenti non vanno intesi come sostitutivi rispetto al parere del proprio medico curante, ma solo come note a carattere informativo non rappresentando essi in nessun caso un atto medico. Si ricorda a tal proposito che ogni atto medico presuppone un’accurata conoscenza della storia clinica e l'esame obiettivo del singolo paziente.