Rischio da vaccini: immagini e riflessioni di un pediatra

Scritto da: Dott. R. Troiano - Pediatra | Pubblicato il: 03/10/2014

Categoria:

Editoriali

Condividi questo articolo!
Facebook Google LinkedIn Print Tumblr Twitter

Un invito a riflettere sull'attuale dilagante "vaccinofobia" attraverso una breve lettera illustrata ed un racconto rivolto a nonni e genitori del secolo scorso...

 

 

Cari nonni e cari genitori del ‘900,

ci tengo ad esprimere tutta la mia ammirazione per il coraggio che avete mostrato nel RISCHIARE, in nome di una Scienza Medica per definizione inesatta, la rarissima e biologicamente plausibile evenienza che VACCINANDO i vostri figli accadesse questo…

 

…per far si che nè i vostri figli né il mondo intero vedesse più l'esistenza, ancor tangibile alla vostra epoca, di questo…

A differenza vostra, molti genitori di oggi non riescono a trovare la stessa forza d'animo di correre il RISCHIO DI VACCINARE perchè ad oggi esistono alcuni ciarlatani che ingannevolmente li spaventano diffondendo ipotesi che la Scienza più volte ha già smentito, che le vaccinazioni possano provocare gravi malattie tra cui ad esempio...

Autismo diagnosticato DOPO il vaccino... chi ha pregiudizi contro i vaccini insinua contro ogni evidenza scientifica che tale malattia GENETICAMENTE DETERMINATA sia stata causata dal vaccino

Diabete Autoimmune insorto DOPO il vaccino... chi ha pregiudizi contro i vaccini insinua contro ogni evidenza scientifica che tale malattia GENETICAMENTE DETERMINATA sia stata causata dal vaccino

Leucodistrofia Metacromatica diagnosticata DOPO il vaccino... chi ha pregiudizi contro i vaccini insinua contro ogni evidenza scientifica che tale malattia GENETICA EREDITARIA sia stata causata dal vaccino

...oppure tali ciarlatani amano anche spaventare le masse ENFATIZZANDO a dismisura il REALE ma RARO RISCHIO che un vaccino possa provocare l'evenienza di questo...

Lattante di 5 mesi morto DOPO il vaccino... è assolutamente possibile morire di vaccino, così come con qualunque altro farmaco o alimento somministrato ad un individuo che presenti imprevedibili condizioni di ipersensibilità su base immunologica, genetica o metabolica...


 

Ma come fanno i moderni ciarlatani col camice per INGANNARE le masse e demonizzare nei propri interessi le vaccinazioni? Nulla di più semplice. Gli è sufficiente mettere in opera il ragionamento più banalmente illogico di questo mondo: assumere che il rapporto "PRIMA-DOPO" equivalga al rapporto "CAUSA-EFFETTO"...

Per far capire bene questo concetto preferisco raccontarvi una STORIA VERA, accaduta ad un piccolo lattante che purtroppo adesso non è più tra noi, e che rappresenta un ottimo spunto di riflessione su quanto il comportamento denso di pregiudizio di molti genitori della nostra epooca porti al deragliamento completo del ragionamento... ascoltate la storia di Andrea...

Lattantino di 5 mesi MUORE IMPROVVISAMENTE... da alcuni giorni la madre aveva cominciato a dargli OMOGENEIZZATO ALLA MELA...

Quanti tra i lettori hanno un pregiudizio contro le mele e si sentirebbero di insinuare, ancor prima dell'esito dell'autopsia, che responsabile della morte sia stato proprio l'omogeneizzato a mela? Quanti giornali ancor prima che venga chiarita la causa del decesso getterebbero fango su chi produce omogeneizzati a mela e sui pediatri che li propongono alle famiglie? Probabilmente nessuno.

Eppure pensare che un omogeneizzato alla mela possa provocare un crollo delle condizioni clinico-metaboliche di un bambino e, se la situazione non venga presa in tempo, anche la morte... non è un'idea così illogica. La Fruttosemia è infatti una rara intolleranza metabolica ereditaria al fruttosio contenuto nello zucchero e nella frutta e che presenta un'incidenza stimata di circa 1:20.000-1:25:000 bambini i quali possono avere un brusco crollo delle condizioni generali dopo lo svezzamento. Considerando che l'incidenza di una reazione avversa a vaccino che causi morte è un evento molto più raro dell'incidenza della fruttosemia (parliamo di 1:500.000 - 1:000.000!), mi sentirei di affermare che si corrono più rischi a dare un omogeneizzato alla frutta ad un bimbo senza prima aver fatto i test per escludere la Fruttosemia (che esistono... sono costosi ma esistono!) piuttosto che somministrandogli un vaccino (liddove purtroppo non esistono test diagnostici per escludere con certezza l'occorrenza di una reazione avversa fatale!).

L'autopsia però non confermò la Fruttosemia. Quindi nonostante ci fosse stato un rapporto di successione "prima MELA - dopo MORTE"... non era stata la mela la causa dell'effetto morte. Infatti all'autopsia emergeva che il bimbo aveva la Sindrome di Brugada, una grave cardiopatia aritmogena ed era morto in seguito ad improvvisa fibrillazione ventricolare. Ovviamente un caso come questo non "fa notizia" sui giornali sia prima l'esito dell'autopsia (mentre vigeva il fondato sospetto di Fruttosemia) sia dopo l'esito dell'autopsia (quando è stata invece confermata la grave cardiopatia).

Ma a questo punto la domanda su cui invito tutti a riflettere è questa: cosa sarebbe accaduto dal punto di vista mediatico se il giorno prima della morte il bimbo invece di mangiare una mela (contro cui vi è assenza di pregiudizi!) avesse invece fatto un terribile, mostruoso e repellente vaccino prescritto dal proprio pediatra? Ve lo dico io cosa sarebbe successo. Ancor prima di conoscere l'esito dell'autopsia già avremmo assistito a titoloni di giornali che mettevano alla gogna il vaccino, minacce di denuncia dei parenti, movimenti antivaccinisti in fibrillazione e tanta tanta angoscia in tutti i genitori che dovevano vaccinare i propri figli in quei giorni. E se addirittura l'autopsia fosse stata come spesso accade "non diagnostica"? (cioè incapace di risalire alla vera causa del decesso)... cosa sarebbe accaduto in questo caso? Ve lo dico io: dal momento che il bimbo il giorno prima aveva semplicemente mangiato una mela... non sarebbe accaduto proprio niente. Il caso sarebbe stato etichettato come un caso di SIDS (Sudden Infant Death Syndrome) di cui non si era riusciti a stabilire la causa e rimasto nel silenzio (perchè una SIDS così come una Fruttosemia o una Sindrome di Brugada non fanno notizia nè muovono l'opinione pubblica). Nessuno si sarebbe permesso di proferir parola contro la gustosa "mela al giorno che leva il medico di torno" nonostante l'esistenza di un rapporto di successione (prima Mela - dopo Morte) e la plausibilità biologica che una mela possa condurre a morte. E se invece l'autopsia fosse risultata non diagnostica ed il bimbo il giorno prima avesse fatto il vaccino? Apriti cielo! Nessuno sarebbe riuscito ad estirpare la falsa convinzione dai movimenti antivaccinisti e da chi li segue che il vaccino era stato reo della morte del bimbo!!!

Come vedete se applichiamo il Pensiero Scientifico ed il Ragionamento che madre natura ci ha donato, l'unica differenza che c'è tra condannare ingiustamente un vaccino e condannare ingiustamente una mela... è solo uno stupido pregiudizio...

In assenza di Pensiero Scientifico e di Ragionamento il confine tra il vero e il falso svanisce, il rapporto "prima-dopo" può essere facilmente convertito in "causa-effetto" e tutto ed il contrario di tutto diventa possibile...

In assenza di Pensiero Scientifico e di Ragionamento affermare che tutti i morti il giorno successivo ad un eclisse solare, siano deceduti a causa dell'eclisse diventa possibile. E badate che tale idea, che oggi sembra un'assurdità, non lo era affatto diversi secoli fà, prima che Galileo ci insegnasse nel '500 a pensare e ragionare seguendo il metodo scientifico.

Mi spiegate allora perchè volete prescindere dal pensiero scientifico proprio su una tematica tanto delicata ed importante come i vaccini?

Ebbene i ciarlatani dei nostri tempi che SCORAGGIANO la pratica vaccinale accrescono un rischio ben più serio e significativo: la ricomparsa di malattie che tanto hanno fatto soffrire voi nonni e genitori del '900...

E fanno ciò non agendo secondo Scienza, in quanto non ne sono capaci. Essi piuttosto preferiscono agire DIFFAMANDO LA SCIENZA e cercando di convincere il mondo che essendo l'industria del farmaco, la comunità scientifica così come l'uomo in generale da sempre stato attratto da questo...

...non possa essere stato in grado nel tempo di donarci tutto ciò che di buono c'è nella Scienza Medica e che oggi ci aiuta a vivere meglio come ad esempio questo...

Intervento chirurgico di trapianto cardiaco per aiutare chi ha un'insufficienza... personalmente sono ben contento che ci sia chi trae profitto da un atto simile e dalla vendita dei materiali per compierlo... sono guadagni ben meritati...

Fecondazione assistita in vitro per aiutare le coppie sterili... personalmente sono ben contento che ci sia chi trae profitto da un atto simile e dalla vendita dei materiali per compierlo... sono guadagni ben meritati...

Protesi artificiali per aiutare chi ha perso le gambe... personalmente sono ben contento che ci sia chi trae profitto da un atto simile e dalla vendita dei materiali per compierlo... sono guadagni ben meritati...

Antibiotici e Vaccini per aiutare il mondo... personalmente sono ben contento che ci sia chi trae profitto da un atto simile e dalla vendita dei materiali per compierlo... sono guadagni ben meritati...

nella FOTO il Dr. Salk che ci ha donato il vaccino che ha sconfitto la Poliomielite

 

Mi chiedo: che male c'è a guadagnare vendendo al mondo qualcosa di valido ed utile? Perchè diffamare contro ogni evidenza scientifica le vaccinazioni solo perchè c'è chi investe per produrli e quindi ha poi interesse a venderli? Nonostante la Scienza sia da sempre stata ampiamente corrotta è chiaro come il sole che essa sia stata comunque nel tempo capace di produrre progresso ed avanzamenti delle conoscenze... se volete approfondire riflessioni su quest'ultima affermazione vi consiglio di leggere il Punto 8 della mia lettera ai medici antivaccinisti.

Cari nonni e genitori del '900, vi porgo adesso un caro saluto nella speranza che riusciate ad infondere alle generazioni che vi seguono lo stesso CORAGGIO che avete avuto voi ed a cui tutti noi oggi possiamo solo mostrare gratitudine...

con affetto

Dott. Raffaele Troiano - Pediatra

Se vuoi approfondire e comprendere a fondo le dinamiche che muovono i movimenti antivaccinisti ti suggeriamo di leggere anche:

Lettera di un pediatra ad un medico antivaccinista

Se sei convinto che il calo di incidenza di molte malattie del passato sia attribuibile SOLO alle migliorate condizioni igienico-economiche dei nostri tempi e che le vaccinazioni non abbiano inciso in alcun modo, ti suggeriamo di leggere anche:

Voci, pensieri e ragionamenti dal movimento antivaccinista

Se hai trovato interessante questo articolo metti Mi Piace alla Pagina Facebook Faro Pediatrico e sarai sempre aggiornato sulle principali novità in tema di salute e sicurezza dei bambini!



Condividi questo articolo!
Facebook Google LinkedIn Print Tumblr Twitter

Tutti i contenuti degli articoli pubblicati in questo sito e le risposte dei medici alle domande degli utenti non vanno intesi come sostitutivi rispetto al parere del proprio medico curante, ma solo come note a carattere informativo non rappresentando essi in nessun caso un atto medico. Si ricorda a tal proposito che ogni atto medico presuppone un’accurata conoscenza della storia clinica e l'esame obiettivo del singolo paziente. Le monografie di farmaci presenti su questo sito non sono sostitutive del bugiardino contenuto nella confezione in quanto ne costituiscono una sintesi semplificata.