˙

Statuto

Di seguito presentiamo lo statuto dell'Associazione Il Faro Pediatrico.

ARTICOLO 1

E' costituita con sede in Napoli alla Via Eduardo Nicolardi n°145 P.co ARCADIA 3 l'Associazione denominata “IL FARO PEDIATRICO”. Potranno essere inoltre istituite sedi secondarie nel territorio italiano, qualora le stesse vengano ritenute utili per il raggiungimento degli scopi sociali. L'associazione e' completamente autonoma con carattere di assoluta apoliticità e fini istituzionali, non avente alcuno scopo di lucro.
•L'Associazione promuove iniziative aventi come fine l'educazione sanitaria della popolazione svolta oralmente o con apposito materiale in forma cartacea e/o digitale. Il materiale utilizzato per attività di educazione sanitaria può essere auto-prodotto o prodotto da terzi e deve rispondere a principi di eticità,scientificità ed economicità.

•L'Associazione svolge ed organizza in proprio o con la collaborazione d'altri organismi ed enti culturali, politici, religiosi, sociali, economici ed istituzionali attività culturali quali incontri, convegni, corsi di formazione anche professionale, mostre e altro di carattere regionale,nazionale ed internazionale.
•L'Associazione promuove scambi con altre associazioni ed enti aventi oggetto analogo al proprio e stabilisce con gli stessi tutti quei rapporti che siano ritenuti opportuni per il raggiungimento degli scopi associativi.

•L'Associazione mette a disposizione strutture,mezzi ed attrezzature utili ad eventuali incontri organizzati tra pazienti ed operatori sanitari, i quali questi ultimi presteranno la propria opera assistenziale e/o di educazione sanitaria. L'intera opera svolta dall'Associazione riguarderà solo e soltanto il fine di migliorare la comunicazione tra utenti ed operatori sanitari.
•L'Associazione promuove e favorisce la diffusione del libro e della lettura ed organizza e propone iniziative di carattere culturale.

•L'Associazione potrà editare riviste ed altre pubblicazioni anche elettroniche, periodiche e non periodiche, utili per realizzare le finalità.
•L'Associazione utilizza e promuove la comunicazione anche attraverso siti internet, blog e social network ed gli stessi potranno anche essere i mezzi per diffondere le idee ed iniziative.

•L'Associazione potrà svolgere attività di natura commerciale e/o produttiva, attività commerciali che saranno intraprese nei limiti di una rilevanza comunque marginale in relazione al complesso delle attività associative.

ARTICOLO 2

La durata dell'Associazione è illimitata. Essa potrà essere sciolta in qualsiasi momento con deliberazione dei soci. In caso di scioglimento l'assemblea determinerà le modalità della liquidazione destinando comunque il residuo patrimonio sociale a Enti non aventi scopo di lucro ed aventi oggetto analogo o affine a quello dell'Associazione.

ARTICOLO 3

Presso la sede dell'Associazione o in locali ritenuti idonei si terranno gli incontri e le assemblee.

ARTICOLO 4

Il numero dei soci è illimitato. All'Associazione possono aderire tutti i cittadini di ambo i sessi. I soci di età minore di 18 anni nei rapporti sociali, sono rappresentati dai genitori. Il diritto di voto viene esercitato dal 18° anno di età.
I soci si distinguono:

•Soci Fondatori
•Soci Ordinari

Sono Soci Fondatori i promotori ed i firmatari dell’atto costitutivo mentre sono Soci ordinari coloro che, avendo desiderio di collaborare attivamente nell’Associazione richiedano di farne parte facendone domanda.

ARTICOLO 5

Per essere ammessi a socio è necessario presentare la domanda al Consiglio Direttivo con la osservanza delle seguenti modalità ed indicazioni:
1.indicare nome e cognome,luogo e data di nascita,professione e residenza

2.dichiarare di attenersi al presenta Statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali.
E' compito del legale rappresentante dell'Associazione o di altro membro del Consiglio Direttivo da lui delegato, anche verbalmente, valutare in merito all'accettazione o meno di tale domanda. L'accettazione, seguita dall'iscrizione nel libro dei soci da diritto immediato ad acquisire il diritto di “Socio” ed a ricevere la tessera sociale. Nel caso in cui la domanda venga respinta, l'interessato può presentare ricorso, sul quale si pronuncia in via definitiva il Consiglio Direttivo, alla prima convocazione.

ARTICOLO 6
Qualora si manifestino motivi di incompatibilità del nuovo socio con le finalità statutarie e con i regolamenti dell'Associazione, entro i 30 giorni successivi all'iscrizione del socio stesso, il Consiglio Direttivo ha la possibilità di revocare tale iscrizione. In questo caso l'interessato può presentare ricorso sul quale si pronuncia l'Assemblea dei Soci alla prima convocazione. Le dimissioni del socio vanno presentate per iscritto al Consiglio Direttivo. I soci hanno diritto di frequentare i locali dell'Associazione e di partecipare a tutte le manifestazioni ed incontri indette dall'Associazione stessa.

ARTICOLO 7
Le espulsioni e le radiazioni sono decise dal Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri. Contro tale decisione è ammesso ricorso.

ARTICOLO 8
I soci sono tenuti al pagamento della quota sociale all'atto dell'iscrizione, che sarà stabilita dal Consiglio Direttivo di anno in anno quale contributo per le spese di gestione dell'Associazione. In caso di mancato versamento delle quote associative, i soci verranno automaticamente radiati dall'Associazione. Le quote sociali non sono in nessun caso rimborsabili, né sono trasmissibili per atti tra vivi. La quota non è rivalutabile.

ARTICOLO 9
Le attività professionali e patrimonio dei singoli soci non sono vincolate all'attività dell'Associazione.

PATRIMONIO SOCIALE,UTILI

ARTICOLO 10

Il Patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito:
1.dal patrimonio mobiliare ed immobiliare di proprietà dell'Associazione;

2.da contributi,erogazioni,donazioni e lasciti diversi;
3.dal fondo riserva.

E' assolutamente vietato distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione, salvo che la distribuzione o la destinazione non siano imposte dalla legge.

ARTICOLO 11

Il bilancio comprende l'esercizio sociale dal 1° Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno e deve essere presentato all'assemblea entro il 30 Aprile dell'anno successivo.

ARTICOLO 12

Il residuo attivo, detratto il 10% destinato al Fondo Riserva, rimane a disposizione per le iniziative finalizzate al raggiungimento degli scopi sociali.

L'ASSEMBLEA

ARTICOLO 13

L'Assemblea dei Soci è l'organo sovrano dell'Associazione ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie. La stessa indica le linee di sviluppo dell'Associazione, opera le scelte fondamentali, delibera sull'operato degli organi esecutivi e rappresentativi, ed esercita la propria azione affinchè tutte le attività siano coerenti con quelle previste dal presente Statuto. Quando è regolarmente convocata e costituita rappresenta l'universalità degli associati e le deliberazioni di essa leggittimamente adottate, vincolano tutti gli associati.

ARTICOLO 14
L'Assemblea Ordinaria viene convocata ogni anno nel periodo che va dal 1° Gennaio al 31 Marzo successivo. Essa:

-approva le linee generali del programma per l'anno sociale;
-elegge il Consiglio Direttivo;

-approva il bilancio consuntivo e preventivo;
-delibera in merito a quanto previsto dall'art. 12 del presente Statuto.

ARTICOLO 15
L'Assemblea Straordinaria viene convocata:

-tutte le volte che il consiglio Direttivo lo reputi necessario;
-su richiesta motivata di almeno 1/5 dei soci;

-per eventuali modifiche al presente statuto e/o per lo scioglimento o liquidazione dell'Associazione.

L'assemblea dovrà avere luogo entro 30 giorni dalla data in cui viene richiesta.

ARTICOLO 16
In prima convocazione l'Assemblea sia ordinaria che straordinaria, e' regolarmente costituita con la presenza di metà più uno dei soci. In seconda convocazione entrambi sono regolarmente costituite qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera a maggioranza assoluta dei voti dei presenti su tutte le questioni poste all'ordine del giorno; la seconda convocazione può avere luogo un'ora dopo la prima. Per delibere sulle modifiche da apportare allo Statuto o al regolamento, sullo scioglimento e sulla liquidazione dell'Associazione, è indispensabile la convocazione dell'Assemblea Straordinaria con la presenza almeno del 50% dei soci e il voto favorevole dei 3/5 dei presenti. In seconda convocazione è sufficiente il voto dei 4/5 dei presenti. Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o per scrutinio segreto. L'Assemblea ordinaria e straordinaria, è presieduta da un presidente nominato dall'Assemblea stessa. Il Presidente dell'Assemblea nomina un Segratario che provvederà a redigere il verbale ed a riportarlo su apposito registro dei verbali.

CONSIGLIO DIRETTIVO

ARTICOLO 17

Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di tre membri eletti dall'Assemblea. Essi durano quattro anni e sono rieleggibili.

ARTICOLO 18

Il Consiglio Direttivo:
-E' responsabile della gestione dell'Associazione, dei programmi tecnici, della loro elaborazione ed esecuzione sulla base delle linee approvate dall'Assemblea;

-E' investito dell'ordinaria e della straordinaria amministrazione dell'Associazione , nei limiti previsti dalla legge;
-Provvede alla nomina del Presidente, del Vice Presidente e di tutte le cariche ritenute necessarie al buon funzionamento dell'Associazione;

Predispone il bilancio dell'esercizio con la relazione da sottoporre all'Assemblea dei soci;
-Fissa la quota annuale da corrispondere da parte dei soci

Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza dei voti dei presenti. In caso di parità è determinante il voto del Presidente o di chi ne fa le veci.

ARTICOLO 19

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente o da chi ne fa le veci, quando lo ritenga necessario o quando ne sia richiesto almeno da due consiglieri ed in ogni caso almeno una volta all'anno per l'approvazione del bilancio di esercizio. Le deliberazioni del Consiglio Direttivo vengono trascritte in apposito libro, i verbali devono essere sottoscritti dal Presidente e dal Segretario.

COLLEGIO DEI REVISORI

ARTICOLO 20
Il Collegio dei Revisori si compone di 3 membri effettivi e 2 supplenti eletti dall'Assemblea. Essi durano due anni e sono rieleggibili. Ad esso è affidato il controllo amministrativo e contabile in osservanza delle leggi. Il Collegio è validamente costituito con la partecipazione di almeno 2 componenti ed è presieduto dal componente che abbia maggiore anzianità di iscrizione nell'Associazione.

PRESIDENTE

ARTICOLO 21

Il Presidente del Consiglio Direttivo ed, in sua assenza, il Vice-Presidente, è il legale rappresentante dell'Associazione in tutti i rapporti con i terzi ed in giudizio, ad esso spetta di convocare il Consiglio Direttivo presiedendolo e proponendo le materie da trattare nelle adunanze. Inoltre il Presidente firma gli atti e quanto occorra per l'esecuzione di tutte le delibere approvate. Il Presidente dell'Associazione non percepisce alcun compenso per l'attività svolta, salvo il rimborso delle eventuali spese sostenute in ragione dell'ufficio.

ARTICOLO 22

La decisione di scioglimento dell'Associazione, dovrà essere presa dalla maggioranza di almeno i 3/5 dei Soci all'Assemblea Straordinaria sia in prima che in seconda convocazione. La cui validità è data dalla partecipazione del 50% del corpo sociale. In seconda convocazione sarà necessaria la maggioranza dei 4/5 dei presenti.

ARTICOLO 23

In caso di scioglimento l'Assemblea delibera, con la maggioranza prevista dall'art.21, sulla designazione del patrimonio residuo, dedotte le passività. Il Patrimonio residuo comunque essere devoluto ad altre associazioni con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità.

ARTICOLO 24

Per tutto quanto non previsto nel presente Statuto, si rimanda, in quanto applicabili, alle norme del Codice Civile e delle altre disposizioni di legge vigenti.

ARTICOLO 25

Qualora l'Associazione dimostrasse di avere tutti i requisiti richiesti e il Consiglio Direttivo lo ritenesse opportuno, si presenterà domanda di iscrizione all'anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale e si provvederà ad inserire nella denominazione ed in qualunque comunicazione scritta rivolta al pubblico la locuzione ONLUS.

Integrazione statuaria (da Verbale Assemblea del 25/02/2015):

A far seguito dalla data odierna i soci de "Il Faro Pediatrico" saranno qualificati in:

- Soci Fondatori

- Soci Ordinari

- Soci Onorari

- Soci Sostenitori

Si rinvia al seguente link per le specifiche di ruolo nella vita associativa delle differenti classi di associati appena elencate.