Febbre in bambini e neonati: come e quando abbassarla?

Febbre in bambini e neonati: come e quando abbassarla?

Molti genitori sono spesso ansiosi di conoscere rapidi rimedi per abbassare la febbre nel proprio bambino, non sapendo che in molti casi la temperatura andrebbe semplicemente osservata e, per cosi dire, “lasciata allo sfogo”.

La febbre è infatti un innalzamento della temperatura corporea che l’organismo mette in atto per aiutare il sistema immunitario nella lotta contro virus e batteri (che crescono meno a temperature più alte). L’innalzamento della temperatura corporea viene deciso a livello dell’ipotalamo (una zona del nostro cervello) ed è spesso ottenuto mettendo in opera meccanismi di produzione di calore che tutti noi ben conosciamo:

  • brividi: la contrazione ritmica della muscolatura produce calore permettendo al nostro organismo di raggiungere il nuovo set-point di temperatura deciso dal cervello
  • estremità fredde:  la vasocostrizione periferica veicola il calore del flusso sanguigno a livello di tronco e testa che diventano più caldi (ecco perchè in fase di rialzo febbrile mani e piedi sono freddi!)

Ebbene in questo articolo capiremo insieme quando e come intervenire col paracetamolo (es: Tachipirina, Acetamol…)? quando invece con ibuprofene (es: Nurofen, Momentkid…)? febbre alta è indice di gravità della situazione? è davvero necessario abbassarla ad ogni costo? quando allarmarsi?

Definizioni: febbricola, febbre ed iperpiressia

Il termometro ad oggi riconosciuto più affidabile dalle linee guida della Società Italiana di Pediatria per l’uso domestico è il termometro elettronico digitale che andrebbe utilizzato per via ascellare.  Esso è il più veloce ed è sufficientemente preciso.

Leggi anche – Come misurare le febbre nei bambini?

Si parlerà di:

  • Febbricola per temperature ascellari comprese tra 37,2 e 38°C
  • Febbre per temperature superiori a 38°C
  • Iperpiressia per temperature superiori a 40,5°C (l’unica potenzialmente pericolosa)

L’unico caso che ha necessità di intervenire in modo deciso con antipiretici per abbassare la temperatura è l’iperpiressia. E’ dimostrato infatti che per temperature inferiori a 40,5°C la febbre non arreca alcun danno all’organismo. Al di sopra di tale temperatura, ed in particolare sopra i 42°C l’aumentata temperatura può cominciare a rappresentare un problema per la fisiologica omeostasi del paziente ed urge abbassarla. Ma tutti voi sapete bene che tali forme di iperpiressia sono poco frequenti.

Cosa fare per abbassare la febbre?

In primis scoprire il bambino: ricordate che un bambino con febbre va coperto solo quando la temperatura sta salendo (cioè finchè ha brividi ed estremità fredde); una volta che la febbre è alta e le manine sono calde, si può facilitare la riduzione della temperatura semplicemente lasciandolo scoperto!

In secondo luogo offrire liquidi in abbondanza: una buona idratazione è fondamentale agevolare la riduzione della febbre

  • Se mangia normalmente offrire semplicemente acqua
  • Se non mangia, se vomita o ha diarrea conviene offrire soluzioni reidratanti (es: Idravita, Dicodral o Prereid… scegliere quella più gradita al bambino!)

In ultimo considerare la somministrazione di antipiretici: i farmaci ad uso antifebbrile indicati in pediatria sono sostanzialmente due:

  • Paracetamolo (es: Tachipirina, Efferalgan, Acetamol…): dalla nascita in poi
  • Ibuprofene (es: Nurofen, Momentkid, Antalfebal…): dai 3 mesi in poi a patto che pesi oltre 6 Kg

Quando dare antipiretici?

In maniera schematica possiamo dire che è opportuno abbassare la febbre nei bambini nei seguenti casi:

  • se disagio (regoletta del 38: spesso ma non sempre, infatti,il disagio subentra dopo i 38°C!)
  • se iperpiressia
  • se storia di convulsioni febbrili o altre patologie croniche per le quali il pediatra abbia consigliato di non far salire troppo la febbre

A meno che non ci troviamo di fronte alle ultime due condizioni, non dobbiamo quindi farci guidare tanto dal termometro quanto dal comportamento del bambino e dal suo grado di tolleranza delle febbre. Vi sono infatti patologie in cui un significativo malessere diventa evidente ancor prima di arrivare a 38°C (es: morbillo) mentre in altre condizioni, temperature di 39-40° non determinano il gran disagio (es: sesta malattia).

Lo so che tutto ciò può suonare strano, ma è cosi! Se il piccolo ha febbre alta non è per nulla a disagio ma al contrario mangia a sufficienza, riposa tranquillo, ha momenti in cui sorride e gioca… probabilmente non ha bisogno di alcun antipiretico!

Ora una domanda per tutti i genitori affetti da “fever-phobia”: secondo voi fa più danni la febbre oppure le tonnellate di farmaci di cui spesso si vuole rimpinzare il bambino pur di farla scendere, talora senza neanche rispettare le pause tra le somministrazioni?

Al questo link troverete tutte le info su come e quando usare Tachipirina e Nurofen, se è possibile alternarli, quando bisogna abbassare il prima possibile la temperatura e quando invece (la maggioranza dei casi) è possibile semplicemente osservarla e lasciarla “allo sfogo” attendendo il giusto tempo tra le dosi di antipiretico.

Questo articolo ha 25 commenti.

  1. Sì può dare il bentelan x la febbre e dopo un paio d ore il nurofen?

    1. E’ un’associazione da evitare in quanto aumenta l’effetto gastrolesivo. Consideri inoltre che dopo 2 ore il bentelan è al suo picco ematico. d’azione. Inoltre le ripèopongo quanto già risposto ad un altro utente:
      Il bentelan è poco utile e non è indicato per la febbre. La sua cinetica d’azione è troppo lenta e pachidermica e poco si adatta alle esigenze di un bambino con picchi frequenti. Non poche volte accade che dopo bentelan la febbre scende ancor prima che il farmaco raggiunga il picco ematico (2 ORE CIRCA!) testimoniando dunque che stava già scendendo a prescindere dal cortisone. Inoltre se la febbre non dipende da un’infezione ma da cose più gravi, il cortisone può mascherare e occultare alcune diagnosi, ritardandole. Gli unici farmaci attualmente indicati come antipiretici nei bambini sono il paracetamolo e l’ibuprofene.

  2. Salve, una info, non bisogna dare tachipirina se non in caso di iperpiressia anche se passano molte ore con febbre sui 38.7 nel nostro caso? Molte ore intendo 4-5… oppure se passa un determinato tempo a queste temperature bisogna darla comunque

    1. Salve signora dipende se la si usa per il dolore (in questo caso va data a intervalli regolari di 6-8 ore in base a indicazione del suo medico) o per la febbre (in tal caso va data solo laddove la febbre arrechi disagio e solitamente ciò avviene dopo i 38-38,5°, pur se, come spiegato nell’articolo, non è una regola fissa)

  3. Io sono preoccupata xke la febbre nn scende ne con tachip ne con Nurofen da 39.2 passa al massimo a 39 e normale?

  4. È utile dare bentelan 1mg per controllare febbre oltre 39 in concomitanza di Augmentin per tonsillite? ( bambino 6 anni)

    1. Il bentelan è poco utile e non è indicato per la febbre. La sua cinetica d’azione è troppo lenta e pachidermica e poco si adatta alle esigenze di un bambino con picchi frequenti. Non poche volte accade che dopo bentelan la febbre scende ancor prima che il farmaco raggiunga il picco ematico (2 ORE CIRCA!) testimoniando dunque che stava già scendendo a prescindere dal cortisone. Inoltre se la febbre non dipende da un’infezione ma da cose più gravi, il cortisone può mascherare e occultare alcune diagnosi, ritardandole. Gli unici farmaci attualmente indicati come antipiretici nei bambini sono il paracetamolo e l’ibuprofene.

  5. Buongiorno.
    Che differenza c’è tra tachipirina gocce e sciroppo?
    In quali cadi preferire l’una o l’altra?

  6. Buongiorno, mio figlio di 2 anni e 10 mesi sta male con febbre da lunedì. Prima era raffreddato. Ora lo è ancora ma ha tosse grassa frequente e nonostante prenda il nurofen datogli dal pediatra, oggi gli è salita febbre a 38.6 che non accenna a diminuire. Devo preoccuparmi??

    1. Febbre, raffreddore e tosse in pieno Gennaio lascia sempre ipotizzare in prima istanza una sindrome influenzale o simil-influenzale. Se deve preoccuparsi o meno però può dirglielo nessun medico online, ma solo il suo pediatra che ha modo di visitare e ricontrollare il piccolo.

  7. Salve..vorrei avere un po’ di xhiarezza sul modo e quando dare i farmaci..Ogni dottore mi dice cose diverse..se la febbre dopo tre ore risale a 38.5, 39 cosa devo fare? Se sn sconsigliati sia cortisone e. nurofen cosa faccio? Un pediatra mi ha detto di dare cortisone e un altro il nurofen….

  8. Buongiorno
    Mia figlia di 20 mesi ha febbre sa venerdì sera…la notte arriva a picchi di 39, la mattina mai sotto i 37.5…già dal primo pomeriggio comincia a risalire. Ha il nasino chiuso e pieno di muco…
    Sto utilizzando tachipirina supposte da 250…ma mi chiedo x quanto tempo posso continuare così?

  9. Buongiorno, la mia bimba ha 10 mesi e sono 5 gg di picchi di febbre a 40. Mi dicono che potrebbe essere la sesta malattia in quanto non ha altri sintomi. Mi è capitato che in ospedale le hanno somministrato 5.5ml di sciroppo tachipirina e la temperatura si è abbassata a 34 per tutta la notte. Può essere il dosaggio troppo alto? Come devo comportarmi se dovesse recapitare? Credo sia pericoloso una temperatura così bassa.

  10. Ho usato il nurofen per mio figlio di sette anni a mezzanotte per febbre a 40 senza sapere che non va data a stomaco vuoto dopo quanto si possono notare se ha effetti indesiderati? DOpo lo ho usato anoraa dopo cinque ore perche Pensavo era cone la tachipirina adesso sono preoccupata dei danni che possa causare Grazie del vostro tempo

  11. Buonasera dottore! Premetto la bimba ha un inizio di influenza perché l’ha avuta prima la sorella di 8 anni e il fratello di 3, a differenza degli altri due alla mia piccola di 18 mesi la febbre non scende con Tachipirina ne supposta 125 e neanche sciroppo 6ml, mi sto chiedendo se il dosaggio sia corretto, in quanto pesa 10.500kg. con impacchi e scoprendola non si abbassa..come posso aiutarla? Supera 39.8

  12. Salve..ho dato la tachipirina questa mattina intorno alle 8 è possibile dargli il neurone?ha respiro affannoso cosa può essere?

  13. Salve,la mi-a Bambina ha la febbre in casa ho solo taccchipirina di 62,5g e hai 10kg li posso mettere due supposte ?

  14. Dottore mio figlio a la febbre ogni 3 ore le do il nurofen ma è 3 volte al giorno. Le posso dare ora l tachipirina a 2 anni 6 mesi

  15. Mio figlio 6 anni e mezzo ha febbre 38 e mezzo 39 da venerdì notte, quindi ormai 4 giorni pieni e forte raffreddore con naso tappato.lla febbre scende di poco e risale quasi subito. Stiamo trattando con nurofen junior supposte, il pediatra contattato telefonicamente mi ha detto che per questi ceppi influenzali ci vuole più tempo, ma non riesco a stare tranquilla

  16. Il mio bambino di 18 messi ha la febbre da tre giorni gli syo dando tach e nurofen alternandosi …la mia domanda e che a lui si rialzza la febbre entro 2 ore dalla somministrazione dei farmacci in questo acaso che cosa devo fare devo aspettare che al minimo passino i quatro o sei ore in modo di dargli di nuovo tach o nurofen???

  17. Salve Dottore, mio figlio (un anno) ha tosse catarrosa da giovedì scorso (di giorno qualche faceva colpo, poi di notte si è svegliato piangendo e respirando male, con uno stridore). Il venerdì mattina abbiamo contattato la nostra pediatra, che però era assente, c’era il sostituto. Quest’ultimo ci ha consigliato di iniziare a dare cortisone 0,5 (il bimbo pesa 10 kg) 2 volte al giorno. Il giorno stesso, è venuta una pediatra privata a visitarlo, che ci ha confermato la terapia con cortisone e l’ha auscultato, escludendo un interessamento dei bronchi.
    Ieri il bimbo ha iniziato ad avere una febbricola di 37,2-3, oggi è arrivata a 37,8, nonostante il cortisone (nel frattempo la pediatra ci ha detto di darlo 3 volte al giorno e di iniziare l’antibiotico). Ora mi chiedo, è normale che il bimbo abbia la febbre nonostante il cortisone? Senza cortisone forse sarebbe molto più alta? Domattina lo riporteremo dal pediatra per farlo visitare di nuovo e valutare se iniziare o meno l’antibiotico, però ho paura che il cortisone non permetta di capire realmente cos’abbia. Grazie

  18. Salve dottore, Matteo 8 mesi e mezzo, sta avendo la sua prima febbre…oggi pomeriggio è iniziata ed ora (20.30) siamo a 38. Ho agito d’istinto e gli ho provato a dare la Tachipirina ma l’ha vomitata, ho ritentato e ha fatto lo stesso. Ora sta dormendo… controllerò la febbre sperando non aumenti. La domanda è duplice: che alternativa ho alla Tachipirina in gocce? se sta notte la febbre salisse a 40 e fino a domani io non riuscissi a prendere altre medicine, che rischi ci sono? Come posso intervenire? Grazie

  19. Buonasera, mio figlio con sospetta PFAPA oggi ha avuto una convulsione febbrile. Purtroppo con la PfaPa la febbre risponde poco agli antipiretici, stavo aspettando.le 7 ore per dare la dose di nurofen ma non ci siamo arrivati. La febbre si è mantenuta alta, è salita ed è partita la convulsione. Cosa fare se già dopo 2 o 3 ore dal nurofen la febbre comincia a salire? Soprattutto in un bambino che ha avuto episodi convulsivi? Prima non avevo paura della febbre alta adesso si

  20. Salve dr.posso dare tachipirina 125g supposte a mia bambina d 7 mese quando arriva 37.7′

Lascia un commento

Chiudi il menu
shares